Gianpiero D'Alia

il blog ufficiale


1 Commento

Rompere il sodalizio perverso tra politica e ultrà

__foto-assemblea
Le soluzioni prospettate in queste ore dal premier Renzi e dal ministro Alfano per riportare le famiglie allo stadio e allontanare i violenti con pesanti misure coercitive vanno sostenute senza ipocrisie da tutte le forze politiche. La prima cosa da fare, allora, è rompere una volta per tutte quel sodalizio perverso che intercorre tra le tifoserie più estreme delle curve italiane e certa politica senza scrupoli. Esistono ultrà di destra e di sinistra, ma esistono anche estremisti seduti in Parlamento che negli anni, pur di attingere a quei bacini di voti, hanno diluito nelle Aule i provvedimenti necessari per fermare lo strapotere del tifo organizzato.
Altro tema centrale è la riorganizzazione delle responsabilità all’interno degli stadi: non possiamo pensare che le società scarichino ancora il problema della sicurezza sullo Stato, con le Forze dell’Ordine distolte quasi ogni giorno dalle attività di ordine pubblico nelle città. La piena responsabilizzazione delle società e un sistema di sanzioni, sportive e non solo, per chi non si dimostra all’altezza può aiutare anche a spezzare l’altro circuito, quello tra società di calcio e tifoserie, che è causa dei tanti gravi episodi cui abbiamo assistito in questi anni.
Gianpiero