La città di Messina attende risposte chiare sul destino dell’Ospedale Piemonte

images_Sindacale_2014_Ospedale_Piemonte

Il tema della proprietà del nosocomio non è meramente tecnico, come alcuni parlamentari regionali in mala fede vogliono fare intendere, ma è politico nel senso più importante della parola. Alla nostra città bisogna dire la verità senza continuare a raccontare bugie: se, come concordato, si vuole trasformare il Piemonte nella cittadella della salute implementando i servizi sanitari della città e valorizzando il ruolo del nostro ospedale storico o se viceversa si ritiene che l’ospedale vada definitivamente chiuso e trasformato in una struttura sanitaria specialistica di riabilitazione, sicuramente importante ma con scopi diversi e limitati. Cittadella della salute significa concentrare all’Ospedale Piemonte tutta una serie di servizi che riguardano la medicina del territorio, con il concorso dell’Asp 5, la riabilitazione e la ricerca correlata, con il concorso dell’Ircss Bonino-Pulejo, il pronto soccorso (destinato altrimenti a chiudere), con il concorso del Policlinico Universitario. Una scelta di questo tipo significa fare un vero e proprio salto di qualità superando la logica tradizionale che ha fatto della sanità messinese un arcipelago di giardinetti privati per questa o quella lobby sanitaria. La legge regionale approvata pochi mesi fa e’ molto importante per Messina perché ha operato due scelte strategiche per la città: valorizzare i nostri due ospedali storici destinati altrimenti a morire di inedia. L’Ospedale Regina Margherita come cittadella della cultura collegata al museo  e l’Ospedale Piemonte come cittadella della salute frutto del concorso e del coordinamento di tutte le istituzioni sanitarie cittadine. Sono passati tre mesi e su queste vicende e’ calato il silenzio. Oggi qualcuno vuole trasferire la proprietà dell’ospedale Piemonte all’Ircss sulla base di un parere del Ministero di Giustizia che, in realtà, dice proprio il contrario (basta leggerlo e ve lo allego). Un tale atto comporta il dimezzamento del valore patrimoniale dell’Azienda Ospedaliera Papardo con tutto ciò che ne deriva dal punto di vista dei servizi e delle disponibilità finanziarie dell’Azienda stessa e la chiusura definitiva del Piemonte. Sicuramente l’Ircss Bonino Pulejo e’ un istituto di eccellenza che deve essere sostenuto e valorizzato anche perché opera in un settore strategico per i bisogni delle famiglie messinesi. Nessuno lo mette in dubbio, ma restano incomprensibili le ragioni per le quali a tale istituto debba essere trasferita la proprietà dell’Ospedale Piemonte precludendo ogni possibile utilizzazione della struttura anche per altri ed importanti servizi sociosanitari di cui Messina ha bisogno. Tale scelta è in palese contrasto con l’interesse generale e con la normativa statale e regionale vigente (come è spiegato esattamente nel parere del Ministero). Non si comprende perché tale bene non debba, come peraltro previsto dalla legge regionale per l’Ospedale Regina Margherita, essere affidato in comodato d’uso pluriennale all’Ircss e agli altri soggetti (Asp e Università) interessati alla realizzazione della cittadella della salute e perché si debba operare un trasferimento indiscriminato di uno dei più importanti beni pubblici cittadini. Penso che una risposta chiara la debbano dare alla città coloro che in questi giorni si sono agitati in Assemblea Regionale e fuori per approvare una norma illogica e fuorviante rispetto all’interesse generale di Messina. Senza trincerarsi dietro tecnicismi inutili (e fasulli), le strade sono due: realizzare la cittadella della salute o fare del Piemonte solo la nuova sede dell’Ircss Bonino-Pulejo. Tertium non datur. In questo ultimo caso ciascuno sarà chiamato a assumersi le proprie responsabilità di fronte ai cittadini messinesi senza fumisterie e politichese.

Il parere del Ministero della Giustizia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...